Flessibilità funzionale

L’organizzazione degli spazi di servizio, quali bagno, angolo cottura e archivio è sviluppata lungo il perimetro interno dell’edificio, nelle parti più lontane dalle fonti luminose. Il grande spazio lasciato libero, illuminato direttamente da ampie finestre, è costituito da un volume regolare di spazio vuoto che, a seconda dell’uso che l’unità immobiliare può avere nel tempo, potrà essere trasformato in ufficio openspace o efficace bilocale composto da camera e soggiorno con angolo cottura. La trasformazione funzionale potrà essere eseguita senza opere murarie di rilievo, ma con la semplice applicazione di un divisiorio nel punto stabilito progettualmente. La grande flessibilità spaziale si riflette nella scelta delle finiture e dell’illuminazione, predisposte per un corretto funzionamento in entrambi gli scenari funzionali.